Seconda escursione alpina in mountain bike per i soci di ASD Emissioni Zero

Sabato scorso [27 Agosto 2016, nda] come da programma siamo andati in escursione con le nostre mountain bike al Passo del Sole, in Svizzera.

Ogni tanto infatti, come ben sapete, “espatriamo” in Svizzera con le nostre mountain bike e, questa volta, siamo andati al confine tra il Canton Ticino ed il Cantone dei Grigioni, in direzione del Passo del Lucomagno.

Obiettivo comune dei partecipanti, il Passo del Sole a 2376 mt s.l.m., per guadagnarci la lunga discesa nella Val Santa Maria.

Per agevolare la “chiusura” del percorso ad anello, raggiungiamo il Passo del Lucomagno da Olivone in autopostale: le Autolinee Bleniesi (dietro nostra richiesta) si sono rese disponibili ad attrezzare il postale che porta al passo con un carrello per il trasporto biciclette, invece della solita rastrelliera posteriore: gran lusso, che eviterà circa mille noiosi metri di dislivello su asfalto.

Scarichiamo le mountain bike dal rimorchio dell’autopostale. Photo Credit: Paolo Tomasi

Alle 10.30 siamo al Passo del Lucomagno da dove iniziamo a percorrere la carrozzabile che costeggia il Lago di Santa Maria: la giornata è delle migliori, cielo limpido e temperatura ideale per godercela tutta!!!

Ben presto siamo costretti a spingere le nostre mountain bike a causa della pendenza sostenuta e del fondo sconnesso. Fortunatamente la salita regala qualche momento di tregua e riusciamo a raggiungere il Passo dell’Uomo senza troppi “danni”. La prima parte della salita [la più difficile, nda] è dunque completata.

La salita che porta al Passo dell’Uomo (2218 mt s.l.m.). Photo credit: Paolo Tomasi

Superato il passo, entriamo nello stupendo pianoro della Val Piora, cosparsa di laghi alpini (ben distinguibile il più grande, il lago Ritòm) e racchiusa tra taglienti creste. L’attraversamento della valle avviene abbastanza rapidamente, e il paesaggio che ci circonda alleggerisce la sofferenza per le difficoltà che incontriamo: purtroppo la “ciclabilità” complessiva di tutto il tratto di salita è di circa il 50%.

Naturalmente lungo la strada incontriamo anche altri ciclisti, provenienti da varie direzioni: dal Passo del Sole, dal Lago Riotòm e qualcuno più veloce di noi che proviene dal Passo del Lucomagno.

Le facce sono sempre sorridenti e pur parlando lingue diverse ci si scambia saluti e gesti di cordialità, tra cui quello del gentilissimo biker tedesco che ci ha tenuto sollevato il cavo dissuasore (elettrificato) per animali sulla strada così da permetterci di terminare uno strappo in salita senza doverci fermare. Grandissimo lui, mica si incontra tutti i giorni un biker così!!!
Un MTBiker tedesco aiuta uno dei nostri partecipanti #ilbellodellosport. Photo credit: Paolo Tomasi

Pedala tu che pedalo io, raggiungiamo infine il Piano Grande che ci porterà, con un ultimo sforzo, alla nostra meta: il Passo del Sole, spartiacque tra la Val Piora e la Val Santa Maria.

Qualche minuto di riposo, il solito sfottò tra i presenti, serie di battute, grasse risate, foto al panorama, foto di gruppo e siamo pronti goderci la nostra discesa.

ASD Emissioni Zero, Valceresio Bike e Ruote Sporche al Passo del Sole (2376 mt s.l.m.). Photo credit: Paolo Tomasi
Il nostro Socio Paolo (che ha organizzato l’escursione) ci guida lungo la discesa che noi preferiamo affrontare lungo la sinistra orografica della valle, dove un crinale erboso offre un terreno migliore rispetto al lato destro, che presenta invece un terreno molto più sconnesso ed è abitualmente frequentato da escursionisti a piedi.
La prima parte della discesa si percorre su single tracks molto scavati dal passaggio delle mucche e dei pedoni e non si riesce a procedere con molta fluidità. La difficoltà non è comunque elevata e il divertimento è comunque garantito.
La prima parte della discesa, con sullo sfondo, al centro, il Passo del Sole. Photo credit: Paolo Tomasi

Fortunatamente le cose cambiano quando raggiungiamo lo stretto passaggio della gola Rondadoira perchè è qui dove iniziamo ad attraversare magnifici boschi di larici e qualche pianoro erboso… e sarà così fino a Campra!!!

Il gruppo attraversa la piana di Campra. Photo credit: Paolo Tomasi
L’ultima parte della discesa, invece, è la più tecnica; è qui che iniziamo ad affrontare alcuni tratti di difficoltà trialistica che ci mettono tutti a dura prova ed esaltano le doti tecniche di ciascuno di noi.

Giunti a Sommascona, ci accolgono le veloci strade di servizio ricoperte di erba dove lasciamo andare i freni e ci godiamo le vibrazioni della discesa appena conclusa e che ci riporterà, su asfalto, ad Olivone da dove siamo partiti.

In conclusione, una giornata da incorniciare al Passo del Sole: clima ideale, salita non esagerata e alla portata di tutti i partecipanti, discesa lunga e molto varia, divertimento per tutti e un grande gruppo di amici!
Insomma un’altra giornata ben riuscita ed in linea con tutte le attività organizzate dalla nostra associazione sportiva, naturalmente all’insegna del #rideenjoyrespect 🙂
Per quest’anno le escursioni alpine finiscono qui. In attesa di scoprire cosa ci riserverà il calendario dell’anno prossimo, non perdiamoci di vista… il 16 Ottobre arriva la PEDALA COI MINCHIONI 2016!!!
La meritata birra finale. Photo credit: Claudio Riotti

E se non ne avete ancora abbastanza… ecco anche il video-report a cura di fangoepolvere.it