Un’insolita uscita di due giorni al Lago di Matogno, con bivacco notturno al Bivacco Sironi (Rifugio Alpe Lago)

Insolita per due motivi:

  1. perchè è la prima volta che organizziamo un trekking;
  2. perchè è la prima volta che organizziamo un’uscita in montagna con bivacco notturno.

Il trekking è un’attività completamente nuova per la nostra associazione sportiva, e sarà curata dal nostro Socio Marco Fardelli

Essendo un’attività molto particolare, questa al Lago di Matogno e al Bivacco Sironi, è aperta esclusivamente ai soci in regola con l’affiliazione 2016 (e familiari).

Le info generali in pillole:

  1. Ritrovo, Sabato 1 Ottobre ore 9.30 presso il Comune di Montecretese (VB)
  2. Destinazione, Bivacco Sironi all’Alpe Lago in Valle Agarina
  3. Quota di partenza a piedi, circa 1300 mt s.l.m. (Alpe Agarina)
  4. Quota di arrivo, 2069 mt s.l.m. (Alpe Lago)
  5. Salita al Bivacco Sironi e al Lago di Matogno.
il bivacco sironi o rifugio alpe lago che si trova al lago di motogno

Il Bivacco Sironi-Rifugio Alpe Lago al Lago di Motogno. Foto Marco Fardelli

Descrizione dell’attività

Dopo esserci ritrovati nell’area antistante il Comune di Montecretese, previo permesso da parte del Comune, ci dirigeremo in macchina ad Altoggio e, su strada asfaltata fino al parcheggio dell’Alpe Agarina.

Per salire al rifugio si passerà inizialmente per l’Alpe Nocca e poi, a scelta, per l’Alpe Matogno o per l’Alpe Ratagina, un alpeggio che fino alla fine di settembre è in attività con tanto di capre, vacche e malgara (la Nina) che produce un ottimo formaggio 🙂

L’alpeggio, al pari del bosco che si attraversa durante la salita, è didatticamente incantevole e, nella speranza che i larici abbiano già cominciato ad ingiallire, godremo di un panorama meraviglioso.

Il Bivacco Sironi, dove pernotteremo, è dotato di stufa a legna e, a detta del custode, la legna è dentro il rifugio. Il bosco termina comunque un paio di centinaia di metri di quota sotto e quindi eventualmente raccoglieremo la legna durante la salita. Fuori dal rifugio c’è una fontana con l’acqua mentre, sopra al rifugio, c’è il bivacco, adatto ad ospitare una decina di persone per dormire.

Il lago di Matogno, appena sopra il rifugio è molto bello e suggestivo.

l'interno del bivacco sironi, rifugio all'alpe del lago di motogno

Il bivacco Sironi. Foto Marco Fardelli

Il percorso di salita si svolge su sentiero montano non difficile ma che deve essere affrontato con l’attrezzatura idonea, specie le scarpe. Sono presenti tratti sterrati pianeggianti, scaloni a gradoni in pietra, tratti erbosi e nel bosco tratti sterrati molto pendenti. I sentieri sono ben evidenti e comunque segnati con la segnaletica bianca e rossa.

Il fatto che ci sarà “poco” da salire (circa 650 metri il dislivello), darà a molti soci la possibilità di aggregarsi. Infatti, senza esagerare, il dislivello si copre in un paio di ore. Tra soste e di fotografie, abbiamo stimato circa 3/3.5 ore di percorrenza.

Sulla mappa:

  1. in rosso il percorso di salita e discesa comune
  2. in giallo la salita transitando dall’Alpe Ratagina
  3. in violetto la discesa transitando dall’Alpe Matogno.
le tracce e le varianti dell'escursione trekking al lago di motogno con bivacco al bivacco sironi rifugio dell'alpe

Le “tracce” della nostra escursione. Elaborazione a cura di Marco Fardelli

Consigli utili

Vista la quota, già a settembre alla sera le temperature tenderanno ad abbassarsi considerevolmente, teniamo quindi in debito conto la cosa, di modo da attrezzarci con l’abbigliamento del caso, specie quello notturno.

Per ovvi motivi l’uscita sarà annullata in caso di maltempo.

Portarsi pranzo e cena al sacco, compresa la colazione della mattina.

SI PREGA DI INVIARE LE EVENTUALI ADESIONI ENTRO E NON OLTRE LE ORE 12.00 DI MERCOLEDÌ 28 Settembre ALL’INDIRIZZO EMAIL info@asdemissionizero.com

il nostro socio marco fardelli ed il suo cane durante un'escursione al lago di motogno

Il nostro organizzatore, in compagnia della sua compagna di avventure outodoor