La Pump Track, questa sconosciuta…
Tira, spingi, pompa, skippa, sgheppa e alla fine ti accorgi di essere un biker migliore!

(testo e foto di Alessandro Cecconello, vice-presidente)

Semplificando, una Pump Track è un percorso costituito da cunette e paraboliche dove l’obiettivo è di seguire il percorso senza pedalare utilizzando la tecnica del “pompare” la bike utilizzando le braccia e le gambe.
Facile a dirsi, meno facile metterlo in pratica nella maniera migliore e più efficiente.

Grazie al nostro socio e coach della Gravity School Claudio Riotti, siamo riusciti ad organizzare un corso esclusivo per ASD Emissioni Zero nella fantastica Pump Track di Mendrisio (CH).

La giornata di Gravity Pump inizia all’alba e il furgone con le dirt-bike ci aspetta impaziente già a destinazione.
Sbrigate le pratiche burocratiche, e coccolati dal thé caldo che il nostro buon Cloud ci ha preparato siamo pronti per un briefing tecnico sugli obiettivi della giornata.

Partendo dalle basi della conduzione della bici, passando per le tecniche specifiche da usare in pump, ed arrivando alle pratiche più ardite, il nostro maestro ci illustra e ci propone esercizi pratici per prepararci ad affrontare dossi e curve in sicurezza.

Dopo questa prima serie di esercizi propedeutici, svolti in un parcheggio adiacente alla Pump, il nostro maestro ci ha portati sulla Pump Track vera e propria. Fin da subito ci rendiamo conto di quanto sia difficile e impegnativo fisicamente mantenere il giusto flow per percorrere adeguatamente tutto il giro senza pedalare!

Claudio Riotti ha portato i soci di ASD Emissioni Zero sulla Pump Track di Mendrisio per una giornata dedicata del Gravity Pump

Clod spiega le nozioni base per percorrere la Pump Track

La mattina passa in un soffio e consumato un veloce pasto riprendiamo con gli esercizi.

Per favorire la digestione il buon Claudio, armato di Fitball, tavolette Propriocettive, Palle mediche e strumenti di tortura vari ci propone degli interessanti esercizi per migliorare la coordinazione e l’equilibrio, aspetti determinanti per la buona pratica della bicicletta.

Torniamo sul campo e affrontiamo parecchi esercizi per migliorare le curve con e senza appoggio e ci viene proposta una rapida infarinatura sulle tecniche del Manual e Bunny Hop… con mini contest compreso…!!!

Quasi non ce ne accorgiamo e purtroppo la giornata volge al termine, il divertimento è stato massimo e, come sempre, il gruppo ha dato il meglio di sé affrontando la “lezione” con la dovuta goliardia.

i soci di ASD Emissioni Zero svolgono gli esercizi di equilibrio al corso Gravity Pump a Mendrisio

Ecco un esempio di esercizi di equilibrio svolti

Tirando le somme, a 24h dalla Gravity Pump mi ritrovo sdraiato sul divano con dolori muscolari sul 90% del corpo, sfatto ma pieno di energia e consapevole che oggi sono un biker migliore e che per imparare le tecniche ci vuole tempo, pazienza e perseveranza. Ho anche imparato che una esperienza come quella che abbiamo condiviso fornisce gli strumenti necessari e direttamente trasferibili sui vari percorsi di MTB permettendo di percorrerli con maggiore sicurezza.

 

Special thanks a tutti i partecipanti e un bacio in bocca a Claudio Riotti per la pazienza e professionalità dimostrate… ma di cui non avevamo dubbi!