La neve fin da bambini porta con se immensa gioia. La soffice coltre bianca che tutto copre dona ai paesaggi usuali una nuova immagine e inaspettata bellezza.
Noi non aspettavamo altro per buttarci a capofitto sui sentieri di casa con le nostre MTB, sperando di essere i primi a passare e a lasciare l’impronta delle nostre ruote

E va così che sabato alcuni dei nostri hanno percorso i trail intorno a Cuirone (VA) alla ricerca di “sgumme” e “fun” sotto una forte nevicata.
Vecchi e giovani (anzi giovanissimi) soci hanno approfittato dell’occasione per cercare il feeling giusto con il terreno infido e scivoloso sotto l’occhio vigile del nostro maestro della Gravity Claudio.

Domenica, complice anche una giornata caratterizzata dalla nebbia, siamo andati a cercare il sole lungo le alte vie; dal Campo dei Fiori a Varese al triangolo Lariano sopra Como… ragazzi che spettacolo!

Sabato: Monte San Jack a Cuirone

(testo del nostro socio Carlo)

La mattina ci siamo ritrovati al parcheggio del monte San Jack. Sono un socio appena iscritto, e non sapevo di preciso chi avrei incontrato. E’ stato grazie al membro di ASD Emissioni Zero Giuseppe, conosciuto proprio 2 mesi fa a San Jack, che mi ha invitato a partecipare all’uscita.

Sono arrivato un po’ in anticipo perché temevo di arrivare in ritardo! Poi sono arrivati gli altri soci: Dario, Claudio e Charly. Ci siamo presentati e subito mi hanno offerto delle brioches con del tè caldo: una cosa buona visto le condizioni meteorologiche non proprio favorevoli alla MTB.

Dopo esserci sgolati un bicchiere di tè, abbiamo percorso la crudele salita del monte S.Jack, ricoperta di neve. Il primo trail del giorno è stata la “classica”, dove Claudio mi ha fatto da coach; al secondo giro abbiamo incontrato un downhiller barbuto simpaticissimo, amico di Claudio: Dario, a cui si era appena guastato il Reverb, è stato felicissimo di avere così un compagno di risalita.

Una volta arrivati all’inizio delle discese, ci siamo avviati verso il trail “l’Edera”: un trail con molte curve e ancora coperto da neve “vergine”, senza neanche un’impronta di ruota. Percorrerlo con la neve fresca è stato assolutamente un delirio totale! In una curva in cui sono entrato un po’ troppo deciso e mi sono persino schiantato contro un albero (senza conseguenze); per non parlare dei freni da utilizzare con attenzione sulla neve: se derapavi mezzo centimetro non ti fermavi mai più!

Che dire, è stata una giornata magnifica con una compagnia simpaticissima e competente, tanta neve e bei ruzzoloni da parte mia.

I soci di ASD Emissioni Zero hanno girato un MTB al San Jack di Cuirone

Strani incontri nei boschi del San Jack

Domenica al Campo dei Fiori

(testo di Ale Ceck)

Domenica, neve, bel tempo… niente di meglio di un bel giro al Parco Campo dei Fiori salendo fino al Forte di Orino per godere del paesaggio ricoperto di neve sopra la nebbia della pianura.

Via che si va e il nostro buon Claudio, dotato di badante (e-Bike), decide di fare il supereroe e pedalarsela tutta un muscolare (in realtà aveva qualche guaio al motore). Prontamente il nostro Mac Gyver di turno, armato di cacciavite è un po’ di fortuna, risolve il problema di un contatto elettrico difettoso!

Ora si che si va… il paesaggio si fa sempre più natalizio e ci troviamo nella neve fresca sotto un bel sole caldo! Al Forte troviamo tanta gente e tanti biker che come noi hanno deciso di venire a giocare con la neve.

Si sà, la discesa è la parte più divertente e tra radici sdrucciolevoli e qualche sdraione qua e là scendiamo dal sentiero 17 e raggiungiamo il Monte Morto fino all’anello del 10.

Divertimento a fiumi e grasse risate, la neve riporta tutti bambini… e così si rientra stanchi e appagati per aver goduto di una giornata speciale.

ASD Emissioni Zero ha effettuato una escursione in MTB al Campo dei Fiori sulla Neve

I nostri soci si divertono a ruzzolare sulla neve al Campo dei Fiori

Domenica a Brunate

(testo del nostro socio Fausto)

Come molto spesso accade, la domenica con i soci Fabio e Frank ci troviamo per un “Brunatino”. Partiamo da casa con una giornata grigia e nebbiosa, ma arrivati a Tavernerio come (quasi) sempre troviamo il sole.

Partiamo per la risalita Pedalata con le nostre e-Bike, ed arrivati a Brunate troviamo i primi tratti ricoperti di neve. L’idea iniziale era quella di passare dall’ Alpe del Viceré e dalla Capanna Mara. Arrivati alla baita Bondella, ci siamo resi conto però che la neve era troppa e si sarebbe rischiato di fare troppi pezzi a spinta. Così, dopo aver preso un caffè, decidiamo di scendere dalla PS che noi chiamiamo “Guadi”.

Il divertimento vero è iniziato in quel momento: il trail era ricoperto da molta neve, e quindi non si riusciva a scorgere i sassi… e Frank ha fatto un bel ruzzolone proprio per colpa di un bel sasso. Presi dall’invidia non riusciamo a trattenerci e lo imitiamo tutti!

Alla fine siamo rientrati a Tavernerio, bagnati ma contenti come dei bambinoni che hanno giocato sulla neve.

I Soci di ASD Emissioni Zero sono saliti a Brunate con la Neve utilizzando MTB elettriche (e-Bike)

Salita sulla neve in MTB a Brunate

Anche questo week-end lo abbiamo riempito di attività alla portata di tutti, con divertimento assicurato complice anche la nevicata dei giorni scorsi. #rideenjoyrespect !