Parco dell’Antola: quella sottile linea che divide il mare dalle montagne

[Testo e foto Alessandro Cecconello]

Nessuna definizione potrebbe essere più azzeccata per definire la location che ci ha ospitato per la nostra “passeggiata” in mountain bike nell’entroterra ligure di qualche settimana fa ovvero, il Parco dell’Antola!

Campo base del nostro tour Torriglia, piccolo e movimentato paesello a 40 km da Genova dove un piccolo gruppo di amici (appassionati di mountain bike e commercianti locali) ha creato diversi tour in mountain bike e ripristinato vecchi sentieri per promuovere e far conoscere il territorio anche ai mountain biker più esigenti.

Dopo il nostro arrivo mattiniero a Torriglia, attacchiamo subito con il Tour del Parco dell’Antola

Potendo sfruttando la possibilità di essere accompagnati con il furgone, superiamo la prima parte della salita asfaltata e ci tuffiamo nello sterrato in compagnia di una delle guide mountain bike del posto.

Veramente eccezionali i sentieri che in poco meno di un’ora ci portano in cima al Monte Antola, dal quale possiamo godere di una vista a 360 gradi che spazia dalle Alpi fino al mare del Golfo di Genova.

Dopo le foto di rito e qualche decina di metri di discesa, raggiungiamo il rifugio dove prontamente recuperiamo le forze a colpi di torta e birrette.

tour mtb parco antola torriglia

Uno degli scorci che si possono ammirare durante il tour in mountain bike al Parco dell’Antola

Indossate le protezioni, ci tuffiamo sui sentieri naturali locali che, in puro stile pionieristico, ci riportano a chiudere l’anello fin sopra il Lago di Brugneto. Bello e mediamente impegnativo il giro con circa 20 km e 500 mt di dislivello con diversi passaggi tecnici.

Rientrati al campo base siamo nuovamente pronti per dare il nostro meglio davanti ad un panino, reintegrando i preziosi liquidi persi con un’ottima weiss-bier. A bere e mangiare non ci batte proprio nessuno!

Finita la pausa pranzo, siamo pronti e belli gasati per provare i sentieri lavorati dai trail builders locali.

Con l’ausilio delle risalite furgonate riusciamo a provare molte delle discese: UNA VERA BOMBA!!!

Guarda la gallery completa della giornata sulla nostra pagina Facebook ufficiale

Il denominatore comune di questi sentieri è l’intelligente sfruttamento della conformazione della montagna che, insieme al recupero di parti di mulattiere, assicurano il giusto divertimento senza troppi passaggi da “pro” e con un ottimo flow. Well done guys!!!

Logicamente non vi stiamo a raccontarvi le varie disavventure accadute nel corso della giornata, come diverse forature e qualche “sdraione” d’autore volto ad alimentare la nostra pagina Facebook Io Voglio Caduto (fortunatamente senza conseguenze, nda)… come potremo altrimenti far trapelare appieno la goduria e il gran divertimento che abbiamo provato durante la giornata passata insieme?? 🙂

tour mtb parco antola torriglia

Per fortuna che Sbranz c’è!

È comunque solo alla fine della giornata in sella alle nostre mountain bike che, una volta riuniti al bar del paese, ci siamo resi conto di aver scoperto un angolo di paradiso e trovato nuovi amici con cui poter condividere in futuro la nostra passione comune: LA BIRRA!!! ah ah ah!!!

In chiusura, i ringraziamenti di rito a Mauro Manti del B&B Villa Tiffany, alla nostra guida Claudio Brandi, a tutti i ragazzi che lavorano per il nostro divertimento e al nostro socio Claudio Riotti della Gravity School per averci suggerito la location 😉

mtb tour parco antola torriglia

Il nostro gruppo al Parco dell’Antola in compagnia di una delle guide locali di Torriglia